Meteo-Climatic and Environmental Risks Advisors



Il Progetto EcoVino

Nell’ambito del progetto, Meteotec ha calibrato il modello Vite&Lobesia nell’area dei Castelli Romani, per i vitigni caratteristici della zona (costituiti principalmente dalle cultivar di “Malvasia del Lazio” e “Malvasia di Candia”). Il doppio modello permette di simulare i tempi di sviluppo delle diverse fenofasi del ciclo vitale della vite e dello sviluppo nelle diverse generazioni di adulti di tignoletta, in funzione delle temperature medie giornaliere. Queste possono essere sia misurate dalle stazioni installate da Meteotec nel territorio (si otterranno così le simulazioni puntuali), sia spazializzate sul territorio con tecniche GIS (per le simulazioni spazializzate), sia previste con l’applicazione del Modello ad Area Limitata RAMS (per le simulazioni previsionali).                     >>>>>>



Il progetto Genista

In questo progetto  Meteotec  ha calibrato due modelli di simulazione, uno del peperone (varietà piccante e dolce) e uno del suo fitofago Anthonomus eugenii (punteruolo del peperone) con i dati raccolti presso l'Azienda Genista srl, situata nella zona di Fondi (LT). Inoltre, Meteotec ha provveduto ad instalare una propria stazione meteorologica all'interno della serra dove sono state effettuate le osservazioni fenologiche sul peperone e controllata la presenza del punteruolo, per misurare l'andamento di temperatura e umidità dell'aria, della radiazione globale, della direzione e dell'intensità del vento, della temperatura del suolo a cadenza oraria. I dati microclimatici registrati sotto serra sono stati messi a confrontato con i valori fuori serra registrati dalla stazione ARSIAL di Fondi. Infine, i dati di temperatura dell'aria, insieme alle osservazioni sotto serra e alle infomazioni presenti in letteratura sul punteruolo e sullo sviluppo del peperone, hanno portato alla calibrazione dei due modelli matematici.